Fuochi d’artificio marini: la fluorescenza del plancton

plancton fluorescente maldive
plancton fluorescente alle maldive

Il plancton fluorescente alle Maldive (isola Vaadhoo)

Ormai mancano solo una manciata di giorni alla fine dell’anno, quando nella notte tra il 31 Dicembre e l’1 Gennaio, i cieli di tutto il mondo si riempiranno dei colori e delle luci dei fuochi d’artificio. Tutti con il naso all’insù? Beh, non proprio tutti.

Chi dovesse aver deciso di passare il Capodanno in riva al mare o, perché no, in crociera potrebbe avere la fortuna di assistere ad uno spettacolo pirotecnico, non solo in cielo, ma anche sul pelo dell’acqua. Ovviamente non ci riferiamo al riflesso dei fuochi d’artificio nel mare, ma allo spettacolo offerto dalla fluorescenza del plancton.

Il plancton è l’ insieme di organismi acquatici che, non essendo in grado di dirigere attivamente il loro  movimento, vivono sospesi, a galla o in seno alle acque, vengono trasportati passivamente dalle correnti e dal moto ondoso. Presente sia nelle acque salate (mari ed oceani) che in quelle dolci come i laghi, le paludi  o i fiumi dal decorso molto lento, il plancton può avere varie dimensioni: dal magaplancton, come le meduse, al femtoplancton, come i virus o i batteri, ed essere o di tipo “animale” (in questo caso parliamo di zooplancton; plancton che si ciba di altri organismi per ottenere l’energia necessaria per vivere) o di tipo “vegetale” (il fitoplancton, che ricava energia dal Sole).

Incapaci di fuggire dalle minacce, questi organismi utilizzano la bioluminescenza, ovvero la capacità di produrre luce attraverso reazioni chimiche, come strumento di difesa in caso di minacce. Per questo è facile assistere a questo fenomeno di notte, nella scia di una barca o intorno ad un branco di pesci che nuota o lanciando per caso delle piccole pietre in acqua dalla riva come successo in Svezia da Lukasz Warzecha, il quale al Daily Mail ha commentato: “Non avevo mai visto prima niente di simile, la mia amica ha gettato alcune piccole pietre in prossimità della costa e l’oceano ha preso vita, non potevo credere ai miei occhi”. Questa capacità, dovuta alla reazione tra un enzima, la luciferasi, e un pigmento, la luciferina, è una caratteristica molto diffusa tra gli abitanti del mare. Viene utilizzata per illuminare le acque circostanti, per confondere i potenziali predatori, ma anche come esca o come segnale di corteggiamento.

In generale tra i due tipi di plancton è quello vegetale a concederci gli spettacoli più frequenti. Infatti la concentrazione di fitoplancton dipende strettamente dall’intensità della radiazione luminosa e dalla quantità di nutrienti presenti. A causa del suo metabolismo basato sulla fotosintesi, il fitoplancton, si trova maggiormente concentrato negli strati superficiali fin dove i raggi solari riescono a penetrare. Nelle zone intertropicali ed in quelle temperate nella stagione estiva, la densità di questi organismi è maggiore qualche metro al di sotto della superficie marina in quanto non sopportano un’eccessiva radiazione solare. Non essendo condizionato dalla luce, lo zooplancton è invece presente in tutta la colonna d’acqua, dalla superficie alle zone profonde, e la ripartizione verticale dipende principalmente dalla diversa tolleranza alla temperatura, la quale decresce verso il fondo, dal tipo di alimentazione e dalle esigenze riproduttive.

Grazie al fitoplancton possiamo assistere a questo romantico Capodanno marino quando meno ce lo aspettiamo, dalla riva o da una barca; da soli, o ancora meglio, in compagnia della persona amata. Per averne un piccolo assaggio date un’occhiata al video.

Share

DiveCircle è un’online travel agency dedicata interamente al settore del turismo subacqueo; in particolare a divers, snorkelers e appassionati di viaggi naturalistici a contatto con il mare. Una piattaforma d’ispirazione e di booking che in pochi click e in pochi secondi consente di organizzare l'intero viaggio diving. Prenota ora la tua prossima vacanza su www.divecircle.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *