Australia

Marine Life

[VIDEO] Australia, “sesso” sulla barriera corallina

Australia, [Video] Australia, “sesso” sulla barriera corallina

La riproduzione dei coralli della barriera corallina è un avvenimento spettacolare al quale solo in pochi hanno potuto assistere dal vivo.

In Australia questo fenomeno capita una volta all’anno, tra Novembre e Dicembre, ma solo con delle condizioni naturali particolari.

La specie della barriera corallina è a rischio d’estinzione, anche e soprattutto a causa della mano dell’uomo e dell’inquinamento da lui portato nei mari. 

Il corallo, percepito comunemente come un singolo organismo, in realtà è formato da migliaia d’individui identici geneticamente, ognuno grande solo pochi millimetri. La parte terminale del corallo si sviluppa tramite riproduzione asessuata dei polipi, ma questi esseri viventi si riproducono anche sessualmente con la deposizione di uova.

Questi coralli, che vanno a formare la barriera corallina denominata Great Barrier Reef, sfruttano proprio quest’ultimo tipo di riproduzione utilizzando le correnti marine per accoppiarsi.

Le femmine rilasciano le uova ed i maschi lo sperma che le andrà a fecondare, per andare a generare le future larve. Tuttavia questa fecondazione può avvenire a distanza di tempo e di spazio, infatti le larve possono anche andarsi a depositare dopo svariati mesi e chilometri. Una volta depositate sui fondali queste larve andranno a creare il nuovo organismo corallino.

Diving Tips

Siti di immersione: i 10 più belli del mondo

immersioni-zanzibarPesci dai colori vivaci a Zanzibar

La scelta del punto di immersione dipende da ciò che sapete o non sapete su di esso, dalla vostra curiosità e dalle preparazione tecnica. In questo articolo vorremmo proporvi una lista dei dieci siti di immersione considerati da molti come i migliori al mondo. Li conoscete già?

1. Australia: qui potete fare un’indimenticabile immersione nella Grande Barriera Corallina, la più grande al mondo, tra  coralli ed esemplari di pesci che non troverete da nessun’altra parte;

2. Maldive: ne fanno parte un migliaio di isole di corallo e atolli circondati dalla barriera corallina. Qui si possono incontrare, in certi periodi dell’anno, le mante, gli squali e le tartarughe marine;

3. Sharm el Sheikh: nella più nota delle mete egiziane, ci si può immergere nel Ras Mohammed National Park e in decine di altri magnifici siti lungo il Mar Rosso;

4. Zanzibar: intorno all’isola si possono fare numerose immersioni a 15 e 30 metri di profondità, adatte anche ai neofiti. Anche qui è presente una barriera corallina a dir poco incantevole e ricca di biodiversità;

5. Bali: a Crystal Bay, oltre gli incredibili colori, potreste trovarvi dinnanzi al grande Pesce Luna o ad una manta;

6. Croazia: tra i vari siti di immersione al mondo anche i vicini fondali croati potranno sorprendervi. In questo Paese infatti si trova un paradiso sottomarino con decine di siti di immersione riservati soprattutto ai sub più avanzati;

7. Malta: l’isola, per la sua posizione geografica, offre la possibilità di fare immersioni tutto l’anno. Da non perdere un’immersione anche alla vicina isola di Gozo;

8. Tenerife: nella più grande delle Isole Canarie si possono fare tranquille immersioni ammirando fondali, pareti, relitti ed insenature ricche di fauna marina;

9. Isole Galapagos: un luogo di eccezionale valore naturale. Chissà che durante un’immersione non possiate anche avere la fortuna di vedere uno squalo martello;

10. Cipro: l’immersione tra le più gettonate è quella presso il relitto Zenobia, un grande traghetto adagiato sul fondale, ad una profondità di 42 metri.

Recita un detto: “il mondo è bello perché è vario”. Anche i luoghi sottomarini fanno parte di una bellezza straordinaria che caratterizza il nostro pianeta. Le diversità incredibili che si celano tra le profondità marine ne sono una dimostrazione lampante: viviamole!