Vacanza sub in Sudan. Sul trono, il suo re: lo squalo martello

Vacanza sub in Sudan. Sul trono, il suo re: lo squalo martello

Vuoi regalarti una vacanza sub o una crociera diving? Il Sudan potrebbe far da sfondo al tuo prossimo viaggio diving. E’ il regno dello squalo martello, ed è la destinazione ideale per gli amanti dell’avventura e soprattutto della subacquea. Variopinti giardini di corallo pulsanti, quindi, saranno pronti a regalarti immersioni in Sudan stupefacenti e un’esperienza diving che farai fatica a dimenticare. Prepara quindi la tua valigia, fai il pieno di emozioni e lanciati alla scoperta del Sudan.

Alla scoperta del Sudan: tra natura e tradizioni

 

squalo-martello-_galapagosSudan: territorio selvaggio, incontro e scontro di elementi tribali, arabi e musulmani, nonché di natura egizia ed inglese. Destinazione diving ambita e adulata da turisti provenienti da tutte le parti del mondo, principalmente subacquei. Da molti, definita la scuola per sub. La possibilità di fare immersioni con gli squali martello è un incentivo non da poco per chi ama la subacquea. Immergendosi in uno dei tanti punti presenti in questo stato africano, infatti, è quasi scontato l’incontro con questi fantastici abitanti del mare.

Il modo migliore per vivere una vacanza sub in Sudan, però, è partecipare ad una delle tante crociere diving che partono da Port Sudan e seguono due tipi di itinerari altrettanto affascinanti, toccando punti di immersione come Angarosh, la casa degli squali, Mesharif, Sha’Ab Rumi, e Sanganeb. Assolutamente da non perdere anche le immersioni sui relitti come l’Umbria, nave italiana affondata durante la seconda guerra mondiale nel mar Rosso.

Vacanza sub in Sudan: cosa vedere?

sudan_vacanze_sub_6

Port Sudan è la base di partenza di tutte le vacanze subacquee in questa parte del mar Rosso. Il paese non ha ancora conosciuto uno sviluppo turistico di massa come l’Egitto, tuttavia, le crociere sub in Sudan sono numerose e rappresentano il modo migliore per esplorare le bellezze sottomarine che lo stato regala. Da Port Sudan, infatti, si possono raggiungere in una settimana di navigazione i punti di immersione più belli del Sudan, tra atolli corallini, reef incantevoli e relitti.

Angarosh è sicuramente uno dei più famosi siti di immersione del Sudan, con la sua peculiarità rappresentata da un isolotto di sabbia e conchiglie, distante circa 80 miglia da Port Sudan. Già nel 1949, Hands Hass rimase colpito dalle bellezze di questo posto durante una delle sue immersioni “pioneristiche”, notando per l’appunto la grande quantità di squali che nuotavano in quelle acque.  I suoi racconti, insieme a quelli dei pescatori locali, hanno aiutato ad alimentare la favola ed il mito di Angarosh, denominata in arabo “Om Gurush” che significa, appunto, la madre degli squali. In questo sito, quindi, si possono fare immersioni con gli  squali martello, qualche squalo tigre, lo squalo pinna bianca, squali grigi oltre che con pesci pelagici e tonni.

Se Angarosh è definita la madre degli squali, Mesharifa è la madre delle mante ed è una meta imperdibile in una vacanza diving in Sudan. La laguna corallina che fa da contorno a quest’isola sabbiosa di piccole dimensione, contiene in sé anche il cosiddetto Manta Point, punto di ritrovo massiccio di mante attratte dalla concentrazione di plancton di questa zona di mare. Qua, è facile assistere all’emozionante spettacolo del branco di mante che si muove in sintonia come uno stormo di aquile, “volando” in acqua con la consueta leggiadria e maestosità che contraddistingue queste creature.

Sha’Ab Rumi è un altro spettacolare punto di immersione del paese. Luogo ideale per effettuare shark watching in Sudan, fu scelto da Jacques Costeau come sede nel 1963 per la costruzione del suo futuristico villaggio subacqueo Precontinent II, i cui resti sono ancora sui fondali pronti ad essere immortalati durante un’immersione. Basti pensare che in questo villaggio ideale vi vissero 5 sommozzatori ed un pappagallo. Decisamente una delle opere più straordinarie della subacquea moderna.


umbria-sudan-relitti-1
In una vacanza diving in Sudan che si rispetti, non ci si può non immergere a Sanganeb Reef, il primo atollo madreporico della zona. Il fondale in questo punto di immersione può raggiungere i 500 metri di profondità ed è considerata da molti sub l’immersione nel mar Rosso più affascinante ed emozionante per le sue formazioni di coralli. Spettacolare è anche la vista che regala il faro presente sull’isola, dal quale si può ammirare la laguna. Tutti da esplorare anche gli importanti relitti, tra cui il Relitto Toyota, una nave cargo affondata nel 1977 con automobili, camion, trattori e pezzi di ricambio dell’azienda automobilistica giapponese, da cui prende il nome il wreck che si trova su un piano inclinato che va dai 20 ai 35 metri di profondità. Di più grande importanza storica, invece, è il relitto dell’Umbria, una nave da cargo italiana, trasformata in nave da guerra durante la prima e la seconda guerra mondiale, auto-affondatasi nel 1940 con un carico di bombe, munizioni e macchine per sfuggire alla cattura degli inglesi. Il relitto si trova ad una profondità massima di 35 metri, in perfette condizioni.

Cosa aspetti quindi ad immergerti con DiveCircle in Sudan? Scegli una crociera sub e potrai fare un tuffo tra questi magnifici siti di immersione!

Informazioni utili per la tua prossima vacanza sub in Sudan

 

Quando andare in Sudan

Vuoi fare una vacanza sub in Sudan o una crociera diving ma non sai quando andare? Il periodo migliore, per effettuare immersioni in Sudan, è sicuramente quello che va da dicembre a maggio. In estate, la temperatura esterna diventa molto calda e molti diving cessano l’attività proprio a causa di questa forte calura. La temperatura dell’acqua non scende mai sotto i 24° (dei mesi invernali) e raggiunge massime anche di 35°.

Servizi sanitari

Una vacanza diving o un crociera sub in Sudan, richiede una serie di accortezze sanitarie che è bene conoscere prima della partenza. La situazione sanitaria, infatti, è abbastanza precaria nel paese, ma nelle aree turistiche la condizione dei servizi sanitari migliora considerevolmente. È consigliabile, inoltre, stipulare una assicurazione medica che preveda anche il rimpatrio in caso di urgenza. Non sono vi sono vaccinazioni obbligatorie, ma è consigliabile una visita in un centro specializzato per una copertura preventiva.

Visti turistici

Hai preparato la valigia per il tuo prossimo viaggio sub in Sudan? Non dimenticare il visto d’ingresso che ti consenta la permanenza sul territorio africano per un massimo di 30 giorni. Per ottenere tale visto bisogna presentare vari documenti tra cui: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi, la lettera dell’agenzia di viaggi che conferma la prenotazione dell’albergo e il biglietto aereo di andata e ritorno. Per maggiori informazioni sui tempi, costi e procedure di rilascio dei visti contattate l’Ambasciata del Sudan in Italia: (tel. 06 3322 2138; fax 06 334 0841; ambasciatadelsudan@hotmail.com; Via dei Prati della Farnesina, 57 00194 Roma).

Valuta

La sterlina sudanese è la moneta ufficiale dal 2007. Il cambio con l’euro è di circa 6,4 sterline ogni moneta europea.

 

Share

DiveCircle è un’online travel agency dedicata interamente al settore del turismo subacqueo; in particolare a divers, snorkelers e appassionati di viaggi naturalistici a contatto con il mare. Una piattaforma d’ispirazione e di booking che in pochi click e in pochi secondi consente di organizzare l'intero viaggio diving. Prenota ora la tua prossima vacanza su www.divecircle.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *