Viaggi sub a Gozo, la vacanza sub a due passi da casa.

viaggi sub a gozo

Ogni anno sempre più subacquei italiani scelgono di effettuare viaggi sub a Gozo, piccola isola rurale dell’arcipelago maltese. Il motivo è molto semplice: una combinazione a dir poco unica di acque limpide e ricche di vita, temperature miti (tutto l’anno) e paesaggi unici a solo un’ora di volo da Roma.

Isola di Gozo, i punti di immersione migliori.

azure windw and blue hole gozo

Josep Toledo, flickr.com

Il territorio selvaggio e la spettacolarità della sua zona costiera, fanno sì che l’isola di Gozo sia considerata una delle mete di immersione subacquea più rinomate a livello mondiale e non è un caso se molti sub ritengono di aver effettuato le loro immersioni più belle proprio nelle acque di Gozo. Relitti, archi, grotte, gallerie; i fondali gozitani offrono immersioni ad ogni profondità rendono l’Isola una meta perfetta per i viaggi sub, ideale per ogni tipo di subacqueo, esperto o principiante che sia. Ecco,quindi, dove dovete assolutamente immergervi se deciderete di trascorrere una vacanza sub a Gozo:

  1. Blue Hole: situato sotto una delle meraviglie naturali più belle dell’isola: la Finestra Azzurra (Azure Window) in località Dwejra, punta Ovest dell’Isola, con una profondità massima di 55 metri, è considerato come uno dei siti di immersione migliori del Mediterraneo.
  2. Mare interno: non molto lontano dalla Finestra Azzurra, questa bellissima piscina rappresenta l’inizio di un percorso di immersioni molto suggestivo che, attraverso un tunnel di 80 metri (con una profondità massima di 20) che conduce al mare aperto. Un percorso ideale per gli amanti della fotografia subacquea, a cui regala infiniti giochi di luce.
  3. Reqqa Point: una immersione per subacquei esperti. Posto nel punto più a Settentrionale dell’Isola, nei pressi di Ghasri, è considerato uno dei siti più difficoltosi per il diving. Raggiungibile direttamente dalla spiaggia, il Reqqa Point si caratterizza per essere adiacente ad una ripida scogliera che scende a picco nel mare, raggiungendo i 60 metri di profondità.
  4. Karwela: affondato nel 2006 in località Xatt l-Ahmar, è il relitto più visitato dell’isola di Gozo. Lungo 50,31 metri e largo 8,50 metri il relitto Karwela riposa sul fondale ad una profondità di 40 metri.
  5. P31: un altro relitto, questa volta a Comino. Affondato nel 2009 questo ex dragamine della marina maltese giace sul fondo ad una profondità di 18 metri.

Viaggi sub a Gozo, oltre le immersioni.

L’isola di Gozo è la seconda isola, per estensione, dell’arcipelago delle isole Calipsee. Anticamente chiamata Ogigia, è qui che, come viene narrato da Omero nell’Odissea, la ninfa Calipso trattenne il mitico Ulisse per ben sette anni. Ancora oggi, nei pressi della rinomata spiaggia di Ramla (per molti la più bella spiaggia dell’isola e famosa per la sua sabbia finissima e dal colore rosso ), è possibile osservare la caverna all’interno della quale, secondo la leggenda, dimorava la Calipso. Curiosamente intorno ad essa non vi è alcuna abitazione, si dice, a causa dei lamenti del sofferente spirito di Ulisse.

Gozo è abitata da tempi antichissimi, addirittura fin dal V millennio come dimostrano le strutture megalitiche di Ggantija (dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO). Ovviamente la storia dell’isola è strettamente legata a quella della vicina Malta. Fenici e Romani prima, Arabi, Normanni e Aragonesi poi, si sono succeduti nel dominio dell’isola lasciando su di essa profonde tracce del loro passaggio.

basilica di san giorgio a rabat

James Stringer, flickr.com

Sono molti i posti sparsi per tutta l’Isola che tra una immersione e l’altra della vostra vacanza sub potete vedere ed esplorare, oltre alla già citata spiaggia di Ramla e alle rovine di Ggantija. L’Isola è ricca di chiese e basiliche come la Basilica di Nostra Signora di Ta’Pinu, molto cara ai maltesi si erge imponente e solitaria nella campagna gozitana, la chiesa di San Giovanni Battista a Xewkija; la Basilica di San Giorgio a Rabat, principale centro abitativo dell’Isola, nonché capitale della Regione, insieme alla cittadella fortificata che domina il villaggio. All’abbondanza di bellezze architettoniche si associa un’abbondanza di bellezze naturali soprattutto frutto della conformazione geografica dell’Isola: spiagge e calette molto suggestive si susseguono quasi senza interruzione di continuità insieme a grotte e saline come quelle di Xwejni.

Gozo presenta anche un fitto calendario di eventi culturali, oltre che caratterizzarsi per una vivace movida notturna. Tra le più importanti e caratteristiche vi sono il Carnevale e le “Festas”. Queste potremmo volgarmente definirle come delle feste di paese che si svolgono tra l’ultimo fine settimana di Maggio e la prima metà di Settembre. In questo periodo, quasi ogni fine settimana, i villaggi dell’Isola (spesso in onore del loro Santo Patrono) si riempiono di per due tre giorni di bande, fuochi d’artificio e processioni. Degna di nota anche la cucina gozitana. Il piatto tipico per eccellenza è senza dubbio il pastizzo, una sfoglia salata che viene generalmente consumata come spuntino mattutino o la fenkata, anch’esso cibo della tradizione e corrispondente al coniglio maltese, solitamente preparato con pomodoro e patate.

Avete già trascorso una vacanza sub a Gozo? Scriveteci i vostri punti di immersione ed angoli di isola preferiti. Condividete con noi e con tutti gli amanti dei viaggi sub le vostre esperienze, le cose da fare e le cose da vedere sull’Isola con un commento.

Share

DiveCircle è un’online travel agency dedicata interamente al settore del turismo subacqueo; in particolare a divers, snorkelers e appassionati di viaggi naturalistici a contatto con il mare. Una piattaforma d’ispirazione e di booking che in pochi click e in pochi secondi consente di organizzare l'intero viaggio diving. Prenota ora la tua prossima vacanza su www.divecircle.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *