Whale Watching: dove e come osservare le balene

Whale Watching: dove e come osservare le balene

Spesso la vita ci spinge a cercare quel qualcosa che sia “di più”, quell’avventura che ci faccia tornare a casa con il sorriso stampato sul volto, quel ricordo che non sbiadirà mai dalla nostra memoria, quel sogno che una volta coronato ci renderà felici e soddisfatti. E voi, siete ancora alla ricerca di un’esperienza indimenticabile? Sapete che il whale watching è una delle attività più suggestive offerte dalla natura? Ammirarle nel loro habitat mentre nuotano in libertà, è un’esperienza straordinaria, una di quelle giornate che difficilmente si dimenticano, anche una volta tornati in città, immersi nel traffico, oberati di lavoro o inseguiti dalle solite scadenze.

WHALE-WATCHING: COME SENTIRSI PICCOLO DINNANZI A QUESTE IMMENSE CREATURE

È sicuramente uno degli spettacoli più straordinari che il mare è in grado di offrirci. È il whale watching, ovvero la possibilità di ammirare le balene nel loro habitat, senza disturbarle. L’espressione deriva da quella più comune di bird watching (osservazione degli uccelli). Navigare alla ricerca delle balene è estramemente eccitante e appassionante. L’osservazione viene praticata tramite escursioni in barca, organizzate da operatori specializzati, in luoghi abitualmente frequentati da popolazioni di cetacei particolarmente vaste. L’escursione è un’emozione unica sia per gli adulti sia per i bambini. Per quest’ultimi, infatti, può essere una prima buona occasione per imparare a conoscere i grandi abitanti del mare.

Armatevi dunque di binocolo, macchina fotografica e tanta pazienza. Per avvistare i cetacei infatti, è necessario osservare continuamente la superficie del mare, alla ricerca di increspature anomale, sbruffi, spruzzi e pinne. Le giornate più adatte pertanto sono quelle con mare calmo e prive di vento. Non esistono orari, appuntamenti né programmi, dal momento che si naviga alla ricerca di animali liberi di muoversi in mare aperto e capaci di compiere lunghissime distanze. Ma non scoraggiatevi: a fronte di ipotetiche ore di navigazione, anche un solo avvistamento vi regalerà emozioni di una tale intensità, da scuotere i punti più reconditi del vostro animo. La certezza di essere infinitamente piccoli dinnanzi alla grandezza di queste creature, vi raggiungerà proprio lì, nel momento esatto in cui quest’ultime, incuriosite dalla vostra presenza nel loro mondo, si avvicineranno sfiorandovi.

“DOVE” NEL MONDO: WHALE WATCHING IN MADAGASCAR

Durante l’inverno australe (da giugno a fine settembre), il mare intorno a Ile Sainte Marie, sulla costa orientale del Madagascar, offre uno degli spettacoli naturali più affascinanti del mondo. Grandi gruppi di megattere svolgono la loro migrazione annuale dall’Antartide alle acque protette intorno a Ile St. Marie dove partoriscono e si prendono cura dei piccoli, per poi attuare spettacolari rituali di corteggiamento. Restano lì fino alla fine dell’inverno, prima di ritornare ai mari freddi dove li attende una grande abbondanza di cibo. Queste creature possono raggiungere fino a 15 metri di lunghezza e pesare 45 tonnellate, ma scivolano con agilità attraverso le onde, regalando a chi le osserva una visione mozzafiato. Il Madagascar dunque, è uno dei luoghi migliori al mondo dove fare whale watching, soprattutto durante il nostro periodo estivo: momento dell’anno in cui le megattere possono essere facilmente avvistate, mentre si muovono e saltano fuori dal mare nello stretto canale che separa l’isola dalla terraferma. Si possono vedere addirittura da terra, ma il modo migliore per ammirarle è sempre a bordo di un motoscafo veloce e con una guida specializzata. Vuoi regalarti un’esperienza al di là di ogni immaginazione? Clicca qui e scopri come fare whale watching in Madagascar!

“DOVE” IN EUROPA: WHALE WATCHING ALLE ISOLE AZZORRE

Bagnate dall’Oceano Atlantico, le Azzorre, in Portogallo, sono un gruppo di 9 isole situate a circa metà strada tra Europa e Nord America. Le acque che le circondano sono uno dei migliori luoghi al mondo per il whale watching, cioè per incontrare le balene e vivere l’esperienza unica di confrontarsi con questi giganti del mare. La stagione del whale watching alle Azzorre inizia a marzo, sulla rotta della balenottera azzurra, l’animale più grande che sia mai esistito sul nostro pianeta. Da inizio aprile ai primi di maggio, gli eventi stagionali continuano con il passaggio delle grandi balene migratorie. Insieme alla balenottera azzurra, è possibile incontrare altri misticeti (i cetacei con i fanoni) quali la balenottera comune, la balenottera boreale e la megattera. Uno spettacolo straordinario in grado di lasciare a bocca aperta chiunque vi assista. Da metà maggio a fine giugno, è il turno del capodoglio, il più grande tra gli odontoceti (cetacei con i denti), che si immerge a profondità abissali per cacciare calamari, tra cui il leggendario calamaro gigante. Nei mesi di luglio e agosto, le femmine di capodoglio danno alla  luce i piccoli che, alla nascita, sono lunghi “appena” 4 metri. Ma le sorprese della natura non sono ancora finite. È proprio infatti in questo periodo che alcuni dei cetacei meno conosciuti raggiungono queste isole: sono i misteriosi zifidi. Dotati di soli 2 denti nella mascella inferiore (spesso presenti solo nel maschio), quest’ultimi si immergono a profondità paragonabili a quelle del capodoglio. Tra di essi spiccano l’iperodonte boreale (lungo fino a 9 metri), il mesoplodonte di Sowerby e lo zifio. Per gli avvistamenti dei cetacei alle Azzorre è dunque sempre altissima stagione. Hai già preparato binocolo e macchina fotografica? Clicca qui per scoprire come lanciarti in questa nuova fantastica esperienza e ricorda che: sarà nell’istante in cui realizzerai di essere davvero piccolo dinnanzi alla loro maestosità, che capirai di aver appena vissuto una delle più belle avventure della tua vita.

Share

DiveCircle è un’online travel agency dedicata interamente al settore del turismo subacqueo; in particolare a divers, snorkelers e appassionati di viaggi naturalistici a contatto con il mare. Una piattaforma d’ispirazione e di booking che in pochi click e in pochi secondi consente di organizzare l'intero viaggio diving. Prenota ora la tua prossima vacanza su www.divecircle.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *