Chat with us, powered by LiveChat
AmericaSlider

Immersioni in Baja California e Baja California Sur: nell’acquario del mondo

Los-Cabos

Praticare immersioni in Baja California e in Baja California Sur, in Messico, è un’esperienza che ogni sub dovrebbe vivere almeno una volta nella vita.

Questa meravigliosa penisola si estende per ben 1.250 Km, partendo a nord da Tijuana, al confine con la California, fino ad arrivare a Cabo San Lucas, nella estrema punta meridionale. La sua larghezza varia, raggiungendo al suo punto più stretto i 40 km.

La Baja Peninsula, tra le più lunghe al mondo, è bagnata ad Ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dal Mare di Cortez (Golfo di California), il più ricco di biodiversità dell’intero pianeta. Nella parte settentrionale della penisola si trova la Baja California (Bassa California), che confina nord con la California e l’Arizona, a nord- est con lo Stato di Sonora e a sud con quello della Baja California Sur (Bassa California del Sud). Quest’ultimo, il secondo stato più piccolo del Messico in termini di popolazione, con i suoi tre lati bagnati dal mare, è una delle tappe più amate da sub e snorkeler di ogni parte del mondo.

L’intera penisola è prevalentemente desertica, ma ospita anche magnifiche montagne rocciose e lussureggianti boschi di abeti e querce. Ciò che però la caratterizza è la bellezza e la ricchezza delle acque che la circondano, acque pullulanti di vita, di paesaggi sottomarini variegati e sorprendenti e di una fauna marina di ogni forma, dimensione e colore.

Il punto di forza è sicuramente il Mare di Cortez, soprannominato dal celebre esploratore e oceanografo Jacques Cousteau “l’acquario del mondo” per la sua straordinaria ricchezza. Le migliori immersioni in Baja California e in Baja California Sur sono accessibili tramite crociera. Questo è vero soprattutto per le isole di Socorro e Guadalupe, così come per diverse località nel Mare di Cortez; non mancano però magnifici siti a cui accedere anche da terraferma con l’ausilio di piccole imbarcazioni.

Quando andare e cosa vedere

Il periodo migliore per praticare immersioni in Baja California e Baja California Sur varia in base al luogo e a cosa si desidera vedere. Da novembre a maggio è il periodo migliore per praticare diving all’isola di Socorro. In questi mesi, il tempo soleggiato e le scarse piogge, rendono le condizioni del mare ideali per le crociere. Nei dintorni dell’isola le possibilità di ammirare le mante giganti sono alte tutto l’anno, ma nei mesi invernali aumentano quelle di avvistare due tra i più affascinanti giganti del mare: gli squali balena e le megattere.

I mesi di giugno e luglio non sono i migliori se il vostro intento è quello di intraprendere una crociera sub. In questo periodo le acque sono difficili da navigare, ma soprattutto sono troppo calde e perciò inospitali per le tante specie pelagiche. Di conseguenza la maggior parte delle navi non salpano. Se però questo è il periodo da voi scelto per la vostra vacanza, potrete recarvi a Cabo San Lucas dove, nonostante il caldo umido, le possibilità di praticare immersioni da terra non mancano mai.

Il periodo che va da agosto ad ottobre è quello ideale per le crociere a Guadalupe. Durante questi mesi le temperature più fresche dell’acqua attirano i magnifici grandi squali bianchi, una delle maggiori attrazioni dell’isola. Questo è anche il periodo perfetto per immergersi nel Mare di Cortez. Qui l’acqua, con i suoi 27 ° C di media, diventa il luogo perfetto per ammirare i tanti squali martello presenti nella regione.

Nel corso delle vostre immersioni in Baja California e Baja California Sur, tra splendide barriere coralline, pinnacoli e affascinanti formazioni vulcaniche, potrete imbattervi in una moltitudine di specie diverse: enormi megattere e capodogli, più di 850 specie di pesci, piccoli cavallucci marini, delicate stelle marine, coloratissimi pesci angelo, giocosi delfini, grandi squali bianchi, squali martello, squali balena, eleganti mante giganti, murene, labridi, nudibranchi, distese di alghe viola, tappeti di gorgonie, coralli multicolore e centinaia di simpaticissimi e socievoli leoni marini che hanno scelto queste acque come loro dimora.

Immersioni in Baja California e Baja California Sur: i siti principali

I siti di immersione della Baja Peninsula sono davvero tanti ed adatti ad ogni tipo di sub, dal principiante, all’esperto. I subacquei con più preparazione potranno recarsi nelle isole Revillagigedo (Socorro) e Gordo Banksm, mentre ai principianti consigliamo le zone di La Paz e Cabo San Lucas.

L’arcipelago vulcanico delle isole Revillagigedos (di cui fa parte l’isola di Socorro) è una delle destinazioni più avventurose della zona. Le acque di queste isole disabitate ospitano squali martello, mante giganti e squali pinna bianca. Un sito da visitare è Roca Partida, una montagna sommersa le cui pareti si inabissano quasi perpendicolarmente e nelle cui acque dimorano tonni, megattere e squali balena.

La Paz e le sue isole (Los Islotes, Isla Partida ed Espiritu Santo) offrono una vasta scelta di punti di immersione e una vasta gamma di ambienti: relitti, pinnacoli, grotte, scogliere e un’abbondante varietà di specie pelagiche (oltre 850 specie) tra cui tartarughe, razze, leoni marini, labridi, murene, polpi, stelle marine, mobule, squali balena, squali martello e balene.

Los Islotes sono tre piccole isole conosciute per essere la casa di una colonia di oltre 300 esemplari di leoni marini. Poiché si tratta di una colonia, sono spesso presenti anche graziosi cuccioli. Questi simpaticissimi, curiosi e giocosi animali sono solitamente molto cordiali, ma possono diventare aggressivi durante il periodo della riproduzione.

La Paz è una destinazione eccellente non solo per i sub, ma anche per gli snorkeler che, durante i mesi primaverili ed autunnali, potranno provare l’emozione di fare snorkeling con gli squali balena nella baia  e con i leoni marini nell’isola di Espiritu Santo. Infine, Playas Tecolote ed El Coyote offrono agli snorkelisti barriere coralline avvolte da acque dalla visibilità eccellente.

Video Buceo Carey XXV Aniversario from Producciones Mar Adentro on Vimeo.

Sul litorale centrale del Mar di Cortez c’è Punta Concepcion. Qui le immersioni avvengono tra fondali ricoperti da massi, che tra le loro crepe ospitano pesci angelo e farfalla, murene, invertebrati e, occasionalmente, leoni marini e specie pelagiche di più grandi dimensioni.

Alcuni dei siti di immersione più eccellenti del Mare di Cortez si trovano anche nelle vicinanze di Loreto, meravigliosa località sulla costa orientale con un’area marina protetta. Da non perdere Los Candelleros, scogliere sottomarine che puntano direttamente verso le profondità rocciose.

La Bufadora, sulla costa del Pacifico nel nord della Baja Peninsula, è un altro sito molto conosciuto e soprattutto molto amato dagli amanti della fotografia. Tra grotte e pareti rocciose è possibile ammirare distese infinite e coloratissime di gorgonie, nudibranchi, spugne e anemoni. È presente anche una colonia di leoni marini e, sulla superficie, uno spettacolare sfiatatoio marino.

Situato sul Mar di Cortez a nord-est di Cabo San Lucas, il Parco Nazionale Cabo Pulmo fu fondato nel 1995 per proteggere una delle tre barriere coralline del continente nordamericano occidentale. Il parco ospita attualmente 6.000 specie tra cui leoni marini, megattere, squali balena, tartarughe, cernie, anguille e squali di barriera. Nel parco troviamo El Bajo, a circa 13 chilometri a nord-est di La Paz. È un’immersione che ci sentiamo di consigliare solo ai più esperti. Qui, tra tre pinnacoli sommersi, potrete vivere l’emozione di trovarvi a tu per tu con banchi di squali martello, carangidi, tonni e, occasionalmente, con squali balena, mante, megattere e capodogli.

Altra tappa imperdibile, durante le vostre Immersioni in Baja California e Baja California Sur, è Cabo San Lucas che, pur non presentando la stessa ricchezza di altre zone del Mare di Cortez, offre delle immersioni davvero interessanti. Nei pressi di Gordo Banks e The Wreck, avrete la possibilità di osservare squali martello, razze, tartarughe, tonni e murene. Nel fondale roccioso di Santa Maria e nei siti limitrofi, è possibile trovare aragoste, pesci lucertola, pesci scatolai maculati, razze, pesci pappagallo e, saltuariamente, balene grigie e megattere.

Nudibranchi, pesci tropicali e leoni marini popolano San Lucas Bay e a Land’s End  il Mare di Cortez incontra l’Oceano Pacifico, creando grandi scogliere, pinnacoli e pareti.

Vicino a Cabo San Lucas troviamo anche Pelican Rock, un pianoro sabbioso da cui è possibile immergersi. Tra pareti ricoperte di distese di gorgonie vivono pesci pappagallo, pesci angelo, rane pescatrici, razze, aragoste e pesci leone. I più fortunati potrebbero avvistare anche squali pinna bianca, mante e squali balena.

Situate a meno di 10 km dalle coste del Messico e a poco più di 20 km da San Diego, le isole di Los Coronados sono tra le destinazioni preferite tra i sub per via dell’ambiente semi-tropicale. Conosciute per la loro numerosa popolazione di leoni marini californiani, le Isole Coronado sono famose anche per immense distese di alghe viola e per la presenta del relitto di uno yacht a motore degli 90 anni, la cui struttura è ormai dimora usuale della spigola gigante.

E voi? Avete mai fatto immersioni in Baja California e Baja California Sur? No?! Allora non aspettate oltre. Scoprite subito le nostre offerte sub e snorkeling e organizzate ora il vostro prossimo indimenticabile viaggio.

 

DiveCircle
Leave a Comment