Chat with us, powered by LiveChat
DestinazioniOceaniaSlider

Viaggio diving nella Polinesia Francese, un acquario nell’oceano

viaggio-diving-polinesia-francese-bora-bora

Pensare ad un viaggio diving nella Polinesia Francese rimanda immediatamente a paradisi tropicali come Tahiti e Bora Bora, mete esotiche avvolte da un fascino innegabile e sogno di ogni appassionato di subacquea.

La Polinesia Francese appartiene alla Francia, si trova in Oceania ed è composta da 118 isole, di origine vulcanica o corallina. L’isola principale e più nota della Polinesia Francese è Tahiti, centro economico e culturale e sede della città di Papeete, la capitale.

Le 118 isole si distribuiscono su un’area di 2,5 milioni di km quadrati, tra mare e terre emerse, e si dividono in cinque arcipelaghi:

  1. le Isole Australi;
  2. le Isole della Società, costituite a loro volta da: le Isole del Vento (Tahiti, Moorea, gli isolotti Maiao e Mehetia e l’atollo Tetiaroa) e le Isole Sottovento (Raiatea, Tahaa, Huahine, Bora Bora e Maupiti);
  3. le Isole Tuamotu;
  4. le Isole Gambier;
  5. le Isole Marchesi.

Fare un viaggio diving nella Polinesia Francese vi consentirà di immergervi in alcune delle barriere coralline più ricche e affascinanti del pianeta. Qui, acque cristalline, reef sgargianti e lagune protette, fanno da casa a squali, tonni, delfini, barracuda, labridi, mante, delfini, megattere, tartarughe e ad una miriade di coloratissimi pesci tropicali.

Ma quali sono i punti d’immersione più importanti e quali magnifiche creature è possibile ammirare nel corso di un viaggio diving nella Polinesia Francese? Scopriamolo insieme!

Vita marina e siti di immersione

Le magnifiche acque dell‘Oceano Pacifico che avvolgono l’arcipelago polinesiano sono caratterizzate da una ricchissima biodiversità che fa di questa zona uno dei più grandi “acquari naturali” al mondo. Nel corso delle immersioni è altamente probabile incontrare meravigliosi esemplari di squali pinna nera, pinna bianca, pinna argento, grigi, martello e limone.

Eleganti mante giganti, razze, aquile di mare e pastinache nuotano sinuose in queste accoglienti acque, rendendo ogni immersione ancor più emozionante. Nel frattempo tartarughe verdi e embricate scelgono le calde sabbie delle bianche spiagge polinesiane per deporre le uova e dare alla luce i piccoli.

La Polinesia Francese è anche il luogo perfetto dove ammirare delfini e balene. Mentre i primo sono avvistabili in ogni periodo dell’anno, il periodo migliore per vedere le megattere va da Agosto-Settembre fino a Ottobre-Novembre, soprattutto in prossimità di Tahiti e Moorea.

I siti di immersione di questo magico arcipelago sono tanti e tutti bellissimi. Ovunque voi andiate troverete siti spettacolari dove tuffarvi o fare snorkeling, ma anche splendide spiagge tropicali su cui distendervi per godere del clima e della bellezza di questo incantevole luogo.

Tahiti è l’isola principale della Polinesia Francese e quella col maggior afflusso di turisti. É il luogo ideale per gli appassionati di immersioni, snorkeling e sport acquatici, ed ospita una barriera corallina magnifica dimora di affascinanti creature e misteriosi relitti.

A poca distanza da Tahiti troviamo l’isola di Moorea, con la sua laguna variopinta e i magnifici reef tra cui nuotano squali e tartarughe marine. Tra i siti principali di Moorea ci sono Tiki, famoso per l’enorme quantità di pesci, e Rose Garden, con le sue distese di coralli.

Tahiti e Moorea, entrambe appartenenti alle Isole del Vento, sono anche i luoghi migliori della Polinesia Francese dove ammirare le megattere e lasciarsi affascinare dai loro canti e dalle loro acrobazie.

Altra tappa imperdibile, durante un viaggio diving nella Polinesia Francese, è l’atollo di Tetiaroa. Qui vi aspettano una serie di canyon, caverne e strapiombi tutti da esplorare, insieme a tantissime creature marine come razze, aquile di mare, pesci tropicali, squali e perfino megattere.

Passando alle Isole Sottovento, Bora Bora è senza alcun dubbio la più nota. Quest’isola regala scenari mozzafiato e custodisce una tra le lagune più belle del mondo. Un vero angolo di paradiso, nelle cui acque turchesi troverete barriere caleidoscopiche animate da centinaia di pesci, da squali e da magnifiche mante giganti. Queste ultime sono presenti soprattutto ad Anau e nel periodo che va da Maggio a Dicembre. A Bora Bora vi consigliamo anche White Valley, uno strapiombo sottomarino di sabbia chiarissima, e Tupitipiti, sito noto a livello mondiale e tra i più spettacolari dell’intero arcipelago: un tripudio di coralli, gorgonie e spugne che si diramano lungo grotte e pareti, tra decine di creature marine.

Anche le altreIsole Sottovento, Raiatea, Tahaa, Huahine e Maupiti, offrono immersioni spettacolari ed emozionanti, tra reef brulicanti di vita e acque miti e cristalline.

Le Isole Tuamotu regalano panorami paradisiaci e scenari da cartolina tipicamente tropicali: spiagge di sabbia candida, palme e un mare che vira dal turchese, al blu e al verde smeraldo. Queste isole, animate da una vita marina varia e incredibile, sono l’ideale per gli appassionati di immersioni e snorkeling. Tra i siti principali vi suggeriamo Fakarava, il secondo atollo in ordine di grandezza della Polinesia Francese. Qui si trova il Garuae Pass, Riserva della Biosfera UNESCO, con siti adatti a sub di ogni livello e moltissimi organismi marini di ogni forma e colore. Altra isola da non perdere è Rangiroa, un atollo tra i più grandi al mondo con una laguna immensa, costellata da ben 240 motu (isolotti). Qui c’è il Tiputa Pass, luogo perfetto per ammirare gli squali martello e le mante. Altro passo degno di nota è il Tuheiva Pass, a Tikehau, dimora di barracuda, tonni, mante, squali e molti altri pelagici.

Viaggio diving nella Polinesia Francese: il periodo migliore

Il periodo ideale per visitare la Polinesia Francese ed effettuare immersioni in questo luogo da sogno, va orientativamente da Maggio ad Ottobre, quando il clima è più fresco ed asciutto e la temperatura dell’acqua si attesta sui 26 C ed i 28 °C.

Il periodo migliore per visitare le Isole della Società (Tahiti, Bora-Bora) e le Tuamotu va da Giugno a Settembre, mentre per il Isole Marchesi va da Agosto a Novembre. Per le isole australi non vi è una stagione da preferire. A Luglio, inoltre, sono in programma i festeggiamenti dell’Heiva, l’equivalente del carnevale brasiliano, con festeggiamenti che animano Tahiti e le altre isole principali.

Prima di programmare un viaggio in Polinesia Francese bisogna tener conto dei maraamu, gli alisei, che tra Giugno ed Agosto possono portare precipitazioni. Il clima più caldo e umido si registra tra Novembre e Maggio. I periodi con il più alto flusso di turisti sono quelli tra fine Dicembre e metà Gennaio e tra inizio Maggio e metà Luglio, creando non poche difficoltà a reperire posti sui voli.

Scopri le offerte di DiveCircle e prenota il tuo viaggio diving nella Polinesia Francese: atolli, mare turchese, spiagge candide, lagune e centinaia di creature marine ti aspettano!

DiveCircle
Leave a Comment